Tu sei qui

EX BAT: IACOBUCCI ASSUME A FROSINONE E LICENZIA A LECCE ?

COMUNICATO STAMPA

EX BAT: IACOBUCCI ASSUME A FROSINONE E LICENZIA A LECCE ?

I lavoratori “Iacobucci MK”, vittime sacrificali -insieme agli altri ex dipendenti BAT- di un piano che sin dall’inizio sembrava concepito unicamente per venire incontro alle esigenze di dismissione dell’impianto produttivo della multinazionale del tabacco ed al contempo per favorire le società impegnate in un piano di riconversione che si è rivelato fallimentare per le aspettative occupazionali di centinaia di lavoratori salentini, si stanno giustamente opponendo allo spoglio dello stabilimento leccese delle attrezzature e dotazioni produttive che la società-madre “Iacobucci HF” vuole trasferire nel suo stabilimento in provincia di Frosinone, mentre per il mese di luglio si profila per loro lo spettro del licenziamento.

La stessa società di cui il titolare, sig. Luca Iacobucci, poche settimane fa vantava sulla stampa incrementi di fatturato maturati nel 2014 ed altrettante previsioni di crescita del ben 30% per il 2015, tanto da prevedere prossimi “allargamenti di azienda, nuovi spazi e nuove assunzioni” (Il Messaggero, 7 marzo 2015).

Su tali affermazioni e determinazioni - che sembrano confermare un premeditato piano che si inserisce nella prassi delle “bad” (“Iacobucci MK”, stabilimento di Lecce) e “good company” (“Iacobucci HF Aerospace, stabilimento di Ferentino (FR) a vantaggio dei soliti pochi ed a danno dei lavoratori e delle casse pubbliche - ho svolto pochi giorni fa, insieme ad altri colleghi parlamentari del M5S in Senato (Donno, Airola, Castaldi, Bottici), un’interrogazione parlamentare* al Ministro dello Sviluppo Economico, Lavoro e politiche Sociali, di cui i prossimi “tavoli” per la verifica della riconversione ex-BAT non potranno non tener conto, così come, verosimilmente, l’Autorità Giudiziaria, già investita per i probabili profili di responsabilità penale ravvisabili esaminando l’intera vicenda.

L’auspicio è che l’intera classe politica salentina ritrovi il coraggio di dire le cose come stanno, senza più ipocrisie e “cerchiobottismi”, tutelando davvero gli interessi di tante famiglie salentine.

Roma, 29 Aprile 2015

Sen. Avv. Maurizio Buccarella
Vice Presidente Commissione Giustizia del Senato
Gruppo Movimento 5 Stelle
maurizio.buccarella@senato.it

Link dell’interrogazione parlamentare n. 3793 del 14 aprile 2015

 

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Inserisci i caratteri che vedi

Movimento 5 Stelle Lecce