Tu sei qui

Istanza per l'abbattimento delle polveri sottili

Alla luce dei dati allarmanti, rilevati da Arpa Puglia per il mese appena conclusosi, che hanno registrato uno sforamento dei valori limite del particolato PM 10, abbiamo invitato il Sindaco Paolo Perrone, attraverso una istanza, ad adottare gli opportuni provvedimenti al fine di salvaguardare la salute dei cittadini e la salubrità dell’ambiente.

 

All’attenzione di: Sindaco del Comune di Lecce

dott. Paolo Perrone

 

Assessore Politiche Ambientali,

Protezione Civile, Igiene, Randagismo

dott. Andrea Guido

 

Assessore al traffico

Sig. Luca Pasqualini

 

ASL Lecce – Dipartimento Prevenzione

dott. Giovanni De Filippis

dipartimento.prevenzione.asl.lecce@pec.rupar.puglia.it

 

Oggetto: polveri sottili, soluzioni da adottare a tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini.

Il MeetUp Salentini Uniti con Beppe Grillo

CONSIDERATO CHE

 

  1. nel mese appena trascorso sono stati rilevati, da Arpa Puglia, sforamenti dei valori limite del particolato PM 10;

  1. nei paesi del nord Salento (Campi Salentina, Arnesano, San Pancrazio e Torchiarolo), il limite è stato ampiamente superato per ripetuti giorni;

  1. anche se per la nostra città si tratta di due giorni di sforamento come sottolineato dall’assessore all’ambiente Andrea Guido (fonte Quotidiano di Puglia), la situazione è comunque allarmante sulla base dei dati relativi al 2015, dai quali si evidenziava già una cattiva qualità atmosferica.

Ribadendo che le polveri sottili ed ultrasottili presenti nell’aria possono avere un effetto nocivo sulla salute dei cittadini, che il traffico dei mezzi di trasporto contribuisce ad aumentare l’inquinamento, che l’art. 32 della Costituzione Italiana disciplina la salubrità dell’ambiente, che il

Comune ha assunto l’impegno per la tutela del benessere pisco-fisico e della salute dei cittadini (art. 6 dello Statuto Comunale), il MeetUp Salentini Uniti con Beppe Grillo, sollecita una risposta all’istanza protocollata il 12 gennaio scorso e ad oggi rimasta priva di riscontro.

Pertanto, elencando le proposte integrative, già esplicitate nell’istanza di cui sopra, il MeetUp

INVITA IL SINDACO

  • ad informare i cittadini circa le misure che intende adottare per limitare i danni derivanti da questo tipo di inquinamento;

  • ad incrementare gli spazi verdi urbani, rendendo la città ecosostenibile; aumentando la presenza di alberi che come risaputo, svolgono un'azione filtrante nei confronti delle principali sostanze inquinanti gassose e il particolato presente nell’aria, e pertanto hanno la capacità di rimuoverne quantità consistenti, come nel caso delle polveri sottili (rif. legge 10/2013); nello specifico, il Leccio e tutte le specie di querce.

  • ad adoperarsi per concretizzare una mobilità sostenibile attraverso:

  • il miglioramento e la manutenzione delle attuali piste ciclabili;

  • la realizzazione di nuove piste ciclabili da raccordare con quelle esistenti per favorire, per lo più, gli spostamenti tra periferie e centro cittadino, posti di lavoro, scuole, poliambulatori, amministrazione pubblica, impianti sportivi, zona industriale;

  • la realizzazione di adeguati parcheggi per biciclette in prossimità di uffici pubblici e scuole;

  • incentivi da dare ai dipendenti comunali che si impegnano ad utilizzare la bicicletta per i tragitti casa-lavoro (i proventi delle sanzioni amministrative pecuniarie per le violazioni previste dal Codice della strada l’art. 208 commi 2 e 4 del DL L.vo 30/04/1992 n.285, potrebbero rappresentare una parte delle coperture finanziarie);

  • lo sviluppo del trasporto pubblico, predisponendo minibus elettrici che fungano da collegamento con le facoltà universitarie al fine di limitare l’utilizzo di auto da parte degli studenti;

  • l’incremento di pulmini elettrici (o scuolabus) che permettano ai bambini di raggiungere la scuola, prevedendo un pagamento in base alla fascia di reddito. In tal modo i genitori potrebbero evitare o limitare l’utilizzo della propria auto;

  • l’installazione di impianti fotovoltaici per tutti gli edifici pubblici;

  • ad adottare gli opportuni provvedimenti affinchè il particolato PM 2,5 si adegui al valore limite di 20 microgrammi su m3 entro il 2020, così come previsto dalla direttiva NEC e si mantenga entro nel quinquennio 2015-2020 entro i 30 microgrammi su m3.

Lecce, 02/02/2016 MeetUp “Salentini Uniti con Beppe Grillo”

 

 

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Inserisci i caratteri che vedi

Movimento 5 Stelle Lecce