Tu sei qui

criteri nomina scrutatori

Per le prossime elezioni europee il Movimento Cinque Stelle Lecce ha invitato il Sindaco a procedere alla nomina degli scrutatori favorendo le persone disoccupate, inoccupate o comunque appartenenti a fasce sociali più deboli, ricevendo dallo stesso Sindaco un diniego fondato sulla " normativa vigente che non prevede alcun titolo preferenziale in merito".
La valutazione del Sindaco è oggettivamente errata poichè la legge, invero prevedendo la nomina diretta degli scrutatori da parte della Commissione, non esclude affatto che la nomina stessa sia conseguenza di un meccanismo che privilegi le categorie disagiate semplicemente con un pubblico proclama con cui fissare un termine per il deposito della documentazione sullo stato occupazionale presso l'ufficio elettorale. Successivamente la Commissione potrebbe attingere, per la nomina , preliminarmente e direttamente dall'elenco così formatosi.
D'altro canto molti comuni stanno procedendo in tal senso tra cui Matera, Gravina e Santeramo. I tempi, peraltro, per una simile operazione ci sono tutti, sol che ci sia la volontà politica di farlo. Il Movimento Cinque Stelle Lecce ha protocollato, oggi 28.4.2014, una lettera aperta al Sindaco suggerendo il percorso sopraindicato convinto di aver utilizzato tutti gli strumenti a propria disposizione per indirizzare l'amministrazione comunale verso una scelta che sicuramente annovererebbe il nostro comune tra quelli più trasparenti e vicino ai bisogni dei cittadini più svantaggiati.

Aggiungi un commento

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Inserisci i caratteri che vedi

Movimento 5 Stelle Lecce