Tu sei qui

Daniela Donno

DOCUFILM 'SS275 STRADA a SENSO UNICO'

Il progetto di allargamento della SS 275 Maglie - Santa Maria di Leuca:
Opera sovradimensionata o d'interesse strategico?
Sviluppo o devastazione?
Sicurezza stradale o maggiore pericolosità ?
Affidamento di progettazione legittimo o irregolare ?

DEMOCRAZIA A KM ZERO: "DEBTOCRACY" + "TERRITORIO ZERO"

DEMOCRAZIA A KM ZERO: PROIEZIONE del DOCUFILM "DEBTOCRACY" + PRESENTAZIONE del LIBRO "TERRITORIO ZERO"

Vai al VIDEO http://youtu.be/UPUmCLE7sL8

PROGRAMMA:

Ore 19.00
PROIEZIONE del docufilm " DEBTOCRACY"
di Katerina Kitidi e Aris Hatzistefanou che si interroga sulle cause della crisi del debito e le possibili soluzioni future e che non sono all'esame del governo del paese.

M5S LECCE: IL REGISTRO PER LE UNIONI CIVILI E’ UN DIRITTO INVIOLABILE - Il Vice Sindaco si scusi con i cittadini

Lecce, città regina della cultura, veste un lungo strascico d’ ipocrisia e miope perbenismo, che di fatto ci separa nettamente  dalle civilissime città d’Europa che ci candidiamo a rappresentare come “Capitale del 2019”.

Eppure basterebbe uscire dal “Palazzo” e dai “salotti” per rendersi conto finalmente che la società che si ha davanti è molto più avanti della politica. Ma bisognerebbe disfarsi del radicato borghesismo di  matrice cattolica  che porta anche la politica a  rivelarsi, a tratti, omofoba  e intollerante.

Ne è espressione la pronuncia del secco “NO al Registro per le Unioni Civili” pronunciato da Carmen Tessitore, Vice Sindaco di Lecce, con delega alle Politiche Familiari, già presidente del Forum delle Associazioni Familiari.

" Il matrimonio di tutte e tutti, nel capoluogo del Salento, non troverà cittadinanza", affermazione politica - quella del vice sindaco -  grave e disonorevole, che il Movimento5stelle di Lecce non può accettare, esprimendo il suo totale sconcerto e disappunto.

Uno degli importanti punti del programma presentato dalla lisata M5S Lecce alle scorse elezioni amministrative, è proprio “L’Istituzione del Registro delle coppie di fatto anche omosessuali”,   impegno reale alla lotta contro ogni forma di discriminazione.

E non dimentichiamo  che tra le prime tre proposte di legge del M5S in Senato, è stata presentata la Modifica al codice civile in materia di eguaglianza nell’ accesso al matrimonio in favore delle coppie formate da persone dello stesso sesso” promossa da L. A. Orellana (nata dal Progetto Equal del M5S del Piemonte)  e sottoscritta dalla nostri cittadini–senatori Barbara Lezzi, Daniela Donno, Maurizio Buccarella.

E’  inammissibile che il vicesindaco  si attribuisca il diritto di stabilire a nome di tutti, quale diritto “possa o non possa trovare cittadinanza" in base alla proprie convinzioni personali. I diritti civili e di dignità affettiva non possono essere  affrontati  “eticamente”, la dignità appartiene all’uomo e non può essere concessa o negata.

Come da programma del M5S: NESSUNO DEVE RESTARE INDIETRO!

Per questo, il  M5S di Lecce, con il sostegno dei suoi portavoce parlamentari, chiede espressamente  all’amministrazione comunale, che venga istituito il  Registro per le Unioni Civili, (cosi come già accaduto nel capoluogo pugliese e in molte importanti città italiane),  e che il Sindaco si faccia garante  sin da subito, intervenendo a tutela di tutti,  soprattutto dei cittadini meno garantiti dai ritardi legislativi.

Riteniamo  doverose le scuse, da parte del Vice Sindaco Carmen Tessitore,  per aver operato  la scelta del NO seguendo  una posizione personale, pur esercitando  una  funzione pubblica, a discapito del bene della collettività.

Vogliamo sentir parlare di diritti inviolabili, di tutela per coppie e famiglie, non di sterili e ottusi discorsi sulla “tradizione” , perché la cultura di una città, prima che dai riconoscimenti calati dall’alto, si qualifica per le parole e l’operato di coloro che  l’amministrano.   

 

 

Movimento 5 Stelle Lecce