Tu sei qui

M5S Lecce

Incontro Pubblico

I Cittadini sono entrati nelle istituzioni europee. Per poter esercitare un'azione efficiente di controllo e di proposta, nel rispetto dei sette punti del programma del MoVimento è necessario costituire un gruppo parlamentare insieme ad altre forze politiche. Quali? Interroghiamoci sulle possibili alternative. Il MU Salentini Uniti con Beppe Grillo propone un incontro informativo con la Cittadinanza sul tema Alleanze europee. Un cittadino informato è un Cittadino consapevole.

Incontro Pubblico: Analisi e riflessioni dopo il voto

Domani, sabato 31 maggio 2014 il MU Salentini Uniti terrà un incontro pubblico con la Cittadinanza per discutere insieme gli esiti della appena trascorsa tornata elettorale. Senza nulla togliere all'entusiasmo che ha caratterizzato e continua a caratterizzare la nostra passione civica, vorremmo analizzare con i Cittadini le dinamiche che hanno maturato i risultati elettorali. Il MoVimento è fatto di Cittadini che lavorano per i Cittadini e dunque desiderano crescere insieme a loro, con coerenza, responsabilità ed onestà intellettuale. A riveder le stelle!

UNA 'GUIDA' PER IL DECORO

Riscontrando in questi giorni il plauso del sindaco Paolo Perrone e l’apprezzamento espresso dell’assessore all’ambiente Guido per le segnalazioni giunte a difesa del decoro e dell’ igiene della città, in particolar modo dopo aver letto il suo appello rivolto ai giovani “affinché possano sempre di più coadiuvare le istituzioni nel combattere e prevenire taluni comportamenti” non possiamo esimerci dal chiedere come mai, ad oggi, l’Amministrazione Comunale non abbia mai dato seguito alle nostre due richieste di adesione al portale decorourbano.org (istanza

PRESENTATA PREGIUDIZIALE IN SEDE D'ESAME DI RATIFICA DEL GASDOTTO TAP

QUESTIONE PREGIUDIZIALE PRESENTATA IN SEDE D'ESAME DI RATIFICA DELL'ACCORDO SUL PROGETTO GASDOTTO TAP

Firmatari:LEZZI,MARTELLI, BOTTICI, MOLINARI, VACCIANO, PEPE, CASTALDI, GIROTTO, PETROCELLI, SANTANGELO, MANGILI, BULGARELLI

Il Senato,
in sede di esame del disegno di legge n. 884 di ratifica ed esecuzione dell'Accordo tra la Repubblica di Albania, la Repubblica greca e la Repubblica italiana sul progetto «Trans Adriatic Pipeline» (Tap);

COSTITUZIONE IN MOVIMENTO

Caro cittadino, simpatizzante ed attivista,

i giorni 7 ed 8 settembre ti aspettiamo dalle ore 18.00 al BANCHETTO INFORMATIVO organizzato in Piazza S. Oronzo a Lecce in difesa della nostra Costituzione

DEMOCRAZIA A KM ZERO: "DEBTOCRACY" + "TERRITORIO ZERO"

DEMOCRAZIA A KM ZERO: PROIEZIONE del DOCUFILM "DEBTOCRACY" + PRESENTAZIONE del LIBRO "TERRITORIO ZERO"

Vai al VIDEO http://youtu.be/UPUmCLE7sL8

PROGRAMMA:

Ore 19.00
PROIEZIONE del docufilm " DEBTOCRACY"
di Katerina Kitidi e Aris Hatzistefanou che si interroga sulle cause della crisi del debito e le possibili soluzioni future e che non sono all'esame del governo del paese.

CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE LISTE MOVIMENTO 5 STELLE DELLA PROVINCIA DI LECCE

Sabato 18 maggio p.v., alle ore 10:30, i Parlamentari di Camera e Senato del MoVimento 5 Stelle hanno il piacere di invitarvi alla conferenza stampa di presentazione delle liste civiche della provincia di Lecce, per le elezioni amministrative del 26 e 27 maggio.
In continuità con la sobrietà della campagna elettorale, l’appuntamento è fissato in Corte dei Romiti, luogo fisico d'incontro quotidiano, assemblea, organizzazione e proposta, di ogni cittadino attivo.

DOPPIO INCARICO 2.0: ORA BASTA!

Non una poltrona, bensì un divano a due posti quello occupato da molti politici leccesi, che beatamente sguazzano, da tempo, nel guano dell’incompatibilità tra DOPPI INCARICHI e DOPPIE RETRIBUZIONI, infischiandosene del buon senso e disattendendo gli interessi dei cittadini!

M5S LECCE: IL REGISTRO PER LE UNIONI CIVILI E’ UN DIRITTO INVIOLABILE - Il Vice Sindaco si scusi con i cittadini

Lecce, città regina della cultura, veste un lungo strascico d’ ipocrisia e miope perbenismo, che di fatto ci separa nettamente  dalle civilissime città d’Europa che ci candidiamo a rappresentare come “Capitale del 2019”.

Eppure basterebbe uscire dal “Palazzo” e dai “salotti” per rendersi conto finalmente che la società che si ha davanti è molto più avanti della politica. Ma bisognerebbe disfarsi del radicato borghesismo di  matrice cattolica  che porta anche la politica a  rivelarsi, a tratti, omofoba  e intollerante.

Ne è espressione la pronuncia del secco “NO al Registro per le Unioni Civili” pronunciato da Carmen Tessitore, Vice Sindaco di Lecce, con delega alle Politiche Familiari, già presidente del Forum delle Associazioni Familiari.

" Il matrimonio di tutte e tutti, nel capoluogo del Salento, non troverà cittadinanza", affermazione politica - quella del vice sindaco -  grave e disonorevole, che il Movimento5stelle di Lecce non può accettare, esprimendo il suo totale sconcerto e disappunto.

Uno degli importanti punti del programma presentato dalla lisata M5S Lecce alle scorse elezioni amministrative, è proprio “L’Istituzione del Registro delle coppie di fatto anche omosessuali”,   impegno reale alla lotta contro ogni forma di discriminazione.

E non dimentichiamo  che tra le prime tre proposte di legge del M5S in Senato, è stata presentata la Modifica al codice civile in materia di eguaglianza nell’ accesso al matrimonio in favore delle coppie formate da persone dello stesso sesso” promossa da L. A. Orellana (nata dal Progetto Equal del M5S del Piemonte)  e sottoscritta dalla nostri cittadini–senatori Barbara Lezzi, Daniela Donno, Maurizio Buccarella.

E’  inammissibile che il vicesindaco  si attribuisca il diritto di stabilire a nome di tutti, quale diritto “possa o non possa trovare cittadinanza" in base alla proprie convinzioni personali. I diritti civili e di dignità affettiva non possono essere  affrontati  “eticamente”, la dignità appartiene all’uomo e non può essere concessa o negata.

Come da programma del M5S: NESSUNO DEVE RESTARE INDIETRO!

Per questo, il  M5S di Lecce, con il sostegno dei suoi portavoce parlamentari, chiede espressamente  all’amministrazione comunale, che venga istituito il  Registro per le Unioni Civili, (cosi come già accaduto nel capoluogo pugliese e in molte importanti città italiane),  e che il Sindaco si faccia garante  sin da subito, intervenendo a tutela di tutti,  soprattutto dei cittadini meno garantiti dai ritardi legislativi.

Riteniamo  doverose le scuse, da parte del Vice Sindaco Carmen Tessitore,  per aver operato  la scelta del NO seguendo  una posizione personale, pur esercitando  una  funzione pubblica, a discapito del bene della collettività.

Vogliamo sentir parlare di diritti inviolabili, di tutela per coppie e famiglie, non di sterili e ottusi discorsi sulla “tradizione” , perché la cultura di una città, prima che dai riconoscimenti calati dall’alto, si qualifica per le parole e l’operato di coloro che  l’amministrano.   

 

 

Movimento 5 Stelle Lecce